Academy of Behavioral Sciences - Garante non docente

DÈTTORE Prof. Davide

Laureato in Filosofia il 20/12/1977 presso l'Università degli Studi di Genova con tesi in psicologia dal titolo "Recenti contributi elettrofisiologici e biochimici sulla fase REM del sonno" (punti 110/110 e lode e dignità di stampa).

Laureato in Psicologia (indirizzo applicativo) il 12/11/1981 presso l'Università degli Studi di Roma con tesi "La monotonia percettivo-motoria e i fenomeni dell'ipnosi: nessi, analogie e differenze" (punti 110/110).

Ha svolto nell'anno 1981 un tirocinio trimestrale presso il Servizio Medico-Psico-Sociale (Consorzio Socio-Sanitario N.14) di Pisa.

Ha seguito, presso l'Istituto Miller di Genova, i quattro anni del Corso A.I.A.M.C. sulle "Tecniche di Modificazione e Analisi del Comportamento" (100 ore l’anno di docenza), superandone i relativi esami annuali e quello finale (punti 30/30) e svolgendo le 100 ore prescritte di supervisione con il professor Aldo Galeazzi dell'Università di Padova.

Ha frequentato, presso l'Istituto Miller di Genova, il corso annuale A.I.S.C. (100 ore) su "L'intervento sessuologico-comportamentale", superandone l'esame finale.

Per quanto riguarda il campo sessuologico ha svolto 200 ore di supervisione presso il dottor Fabio Veglia di Torino.

Ha frequentato il seminario di approfondimento sulla "Behavior Therapy" condotto dal professor J. Wolpe presso l'Istituto Miller di Genova per un totale di 48 ore, nell'anno 1983.

Ha frequentato il Corso di formazione sulla "Psicologia dell’organizzazione" per un totale di 48 ore condotto dal professor Michael Argyle dell’Università di Oxford e dal professor Paolo Meazzini dell’Università degli Studi di Roma presso l'Istituto Miller di Genova, nell'anno 1984.

Ha frequentato il Corso teorico-pratico sul rapporto medico-paziente in fase terminale organizzato nei giorni 14-15-16 aprile 1988 dalla Scuola Superiore di Oncologia e Scienze Biomediche di Santa Margherita Ligure.

Ha frequentato il Workshop su “Assessment e terapia cognitivo-comportamentale della coppia” organizzato dall’Istituto IPSICO di Firenze e tenuto dal professor Joel L. Becker, dell’UCLA-Los Angeles, nei giorni 4-5 dicembre 1999.

Dal 1982 lavora, come socio e responsabile dell'Area Clinica (e dal 1993 ne è anche Presidente), presso l'Istituto Miller, Associazione scientifico-professionale di ricerca, formazione e consulenza di psicologia clinica e, dal 1998, Scuola di Psicoterapia riconosciuta con decreto del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica. svolgendo attività di psicologo clinico e psicoterapeuta (con particolare riguardo al campo sessuologico) e docente nei vari corsi organizzati dall'Istituto.

Ha esercitato negli anni 1984-88 l'attività privata di psicologo clinico e psicoterapeuta in uno studio di Milano.

Ha svolto dal giugno 1988 all’ottobre 2000 la funzione di psicologo, in qualità di consulente e supervisore, presso il Centro A.N.F.F.A.S. - Zona Tigullio, di Rapallo.Ha svolto dal dicembre 1993 all’aprile 2001 la funzione di psicologo, in qualità di consulente e supervisore, presso il Centro Riabilitativo Arcobaleno di Pontedecimo, Genova, gestito per conto della U.S.L. 3 di Genova dalla Cooperativa S.A.B.A.

Ha svolto dal dicembre 1996 al novembre 1999 la funzione di psicologo presso il Distretto Sociale di Bolzaneto-Pontedecimo, in contratto di consulenza col Comune di Genova.

È Consulente Tecnico d’Ufficio del Tribunale dei Minorenni di Genova e di Firenze e del Tribunale Ordinario di Genova.Ha svolto dal luglio 1990 al luglio 1991 la funzione di psicologo, in qualità di consulente e supervisore, presso il centro di riabilitazione "Il Villaggio del Ragazzo" di Lavagna.Dal mese di settembre 2000 è coordinatore del Reparto di Trattamento Residenziale per il Disturbo Ossessivo-Compulsivo della clinica psichiatrica Poggio Sereno di Fiesole, Firenze.

Dal 2005 è responsabile scientifico del progetto “Sexual Offenders” presso il carcere circondariale di Prato, volto alla valutazione del rischio di recidiva e al trattamento, in regime di detenzione, dei responsabili di reati sessuali verso adulti e minori.

Dall'anno 1985 al 1988, in collaborazione con i Centri Geriatrici I.N.R.C.A. di Genova e l'Istituto di Antropologia Fisica dell'Università degli Studi di Genova ha condotto una ricerca a largo spettro sui processi di memorizzazione in soggetti anziani.Ha fatto parte quale collaboratore principale a una ricerca, coordinata dal professor Aldo Galeazzi dell'Università di Padova, inserita nel gruppo del II Progetto di Ricerca "AIDS" 1988-89, del III Progetto di Ricerca "AIDS" 1989-90, del IV Progetto di Ricerca "AIDS" 1990-91 e del V Progetto di Ricerca "AIDS" 1991-92 approvato e finanziato dal Ministero della Sanità e gestito dall'Istituto Superiore della Sanità.
Si tratta di uno studio comparato mirato a porre in evidenza i tratti psicologici e comportamentali caratterizzanti i soggetti affetti da HIV e i sieropositivi allo scopo di elaborare e valutare l'efficacia di gruppi di sostegno psicologico per soggetti sieropositivi.

Dal 30 dicembre 2004 è Professore Associato (dal 30 dicembre 2007 confermato) di Psicologia Clinica (M-PSI/08) presso la Facoltà di Psicologia, Università degli Studi di Firenze, dove detiene attualmente l’incarico dell’insegnamento di Psicologia e Psicopatologia del Comportamento Sessuale presso la Laurea Specialistica in Psicologia Clinica e di Comunità.

Ambiti di intervento

  • Disturbi d’ansia trattati con approccio cognitivo-comportamentale
  • Disturbi dell’umore trattati con approccio cognitivo-comportamentale
  • Trattamenti post-traumatici attraverso EMDR
  • Disturbi di personalità attraverso la Schema Therapy
  • Percorsi di terapia per il singolo, l’adolescente, coppia e familiari
  • Consulenze di psicologia forense in ambito civile, penale e minorile
  • Consulenze di ufficio e di parte

Science & Method Associazione Professionale
Viale Regina Margherita, 9/D – Reggio Emilia
Tel: 0522/430053 - Fax: 0522/496645   Email: scuoladipsicoterapia@scienceandmethod.org

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi.
I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Science & Method Associazione Professionale.
Ultima modifica: 19/07/2016